Non usare cannoni per uccidere zanzare

30 Ago

In tempi come quello che stiamo vivendo, caratterizzato dal costante aumento dei costi dell’energia e dai problemi legati alla gestione dei rifiuti, risulta ancora più chiaro quanto sia importante un corretto uso delle risorse di cui si dispone.

Ricordo a tal proposito che agli inizi degli anni ’70 del secolo scorso, in piena crisi energetica, alcuni fisici riscoprirono il secondo principio della termodinamica, vale a dire uno dei fondamentali riferimenti per chi voglia affrontare in modo razionale il tema energia.

Uno dei primi aspetti di cui si dovrebbe sempre tener conto per un uso davvero efficiente delle fonti d’energia è infatti quello d’individuare, fra quelle disponibili, la fonte energetica più appropriata all’esigenza da soddisfare, vale a dire quella il cui livello energetico è il più vicino a quello dell’utilizzazione finale.

Uno degli esempi che meglio evidenziano l’irrazionalità che sta alla base dell’uso che si è fatto e si continua a fare delle fonti di energia è quello dello scaldabagno elettrico, a proposito del quale Barry Commoner usò, non a caso, l’espressione “strage termodinamica”.

Come diceva Confucio, “non usare cannoni per uccidere zanzare” (anche se il termine “cannoni”, per indicare uno strumento assolutamente sproporzionato all’uso per il quale viene utilizzato, non è quello usato dal grande pensatore cinese).

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: