A proposito del blocco dei camionisti

24 Gen

La recente “rivolta dei tir” ha riproposto all’attenzione dell’opinione pubblica il problema della dipendenza del nostro Paese dal trasporto su gomma.

Il discorso è vecchio, trito e ritrito, ma la situazione che oggi, nella fase d’impoverimento generale che il nostro Paese è chiamato ad affrontare, si sta venendo a creare in conseguenza delle scelte fatte a partire dagli anni sessanta, rischia davvero di andare fuori controllo.

Un Paese dove l’86% delle merci viaggia su strada è certamente un Paese a rischio elevato, molto particolare, e questa particolarità è ancora più forte se si considera la conformazione della nostra penisola, stretta e lunga.

In queste condizioni è inevitabile che gli aumenti del prezzo dei carburanti (fonte certa di entrate per lo Stato) si traducano in aumenti del prezzo dei beni che viaggiano su camion.

Per non parlare dei costi derivanti dai danni all’ambiente.

Qual è, per esempio, il prezzo che tutti quanti noi stiamo pagando, in termini d’inquinamento ambientale, per certe abitudini così enormemente assurde?

Se poi si considera il fatto che nelle nostre città si ha l’abitudine di consumare prodotti i cui luoghi di produzione distano parecchie centinaia di chilometri dai luoghi di consumo (ma che senso ha che nelle località del Sud dell’Italia si beva acqua minerale proveniente da sorgenti situate nelle zone alpine?), non si dovrebbe esitare un minuto di più a puntare decisamente sul trasporto via mare, su quello via ferrovia e su quello aereo, disincentivando nello stesso tempo il trasporto su strada.

I prodotti del mercato ortofrutticolo di Vittoria, per esempio, dovrebbero essere imbarcati in navi traghetto nel porto di Catania o, meglio ancora, su aerei merci nell’aeroporto di Comiso.

Ma questo presuppone l’esistenza di una classe politica in grado di guidare un Paese, e qui il discorso si chiude.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: