A proposito della decisione di ieri della Corte costituzionale

5 Dic

Con la sentenza emessa ieri, la Corte costituzionale italiana ha deciso in merito al conflitto istituzionale sollevato dal Presidente della Repubblica nei confronti della Procura di Palermo: ha dato ragione al primo.

Come aveva a suo tempo previsto Gustavo Zagrebelsky (una delle poche menti libere ancora in circolazione), non poteva che finire così.

Basta conoscere la Storia d’Italia per rendersene conto.

Ma davvero qualcuno in questo Paese pensava che la Corte costituzionale potesse dar torto al Presidente della Repubblica?

Ma davvero qualcuno in questo Paese pensa che il Potere possa accettare il principio in base al quale in uno Stato di diritto tutti (ma proprio tutti) devono rendere conto delle proprie azioni?

Ma davvero qualcuno in questo Paese pensa che il potere politico possa tollerare che esista una Magistratura indipendente?

Ma davvero qualcuno in questo Paese crede che in Italia possa mai trovare attuazione pratica il principio della separazione dei poteri di cui parlava M0ntesquieu?

La verità, cari miei lettori, è che lo Stato italiano non può permettersi il lusso di avere una Magistratura effettivamente indipendente e, men che meno, efficiente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: