A proposito della polemica Travaglio – Grasso

27 Mar

Nel corso della trasmissione “Servizio Pubblico” trasmessa dalla televisione La7 lo scorso 21 marzo Marco Travaglio ha rivolto diverse accuse, alcune particolarmente pesanti, al Presidente del Senato Pietro Grasso (non presente in studio), per il comportamento da questi tenuto nel corso degli anni passati, quand’era magistrato della Procura di Palermo, comportamento giudicato da Travaglio eccessivamente accomodante nei confronti del potere politico.

L’accusa più grave è senza dubbio quella secondo la quale Pietro Grasso avrebbe ottenuto la nomina a Procuratore nazionale antimafia proprio come “compenso” del suo comportamento compiacente.

Venuto a conoscenza di queste accuse, Pietro Grasso è intervenuto via telefono in trasmissione per chiedere un confronto con Marco Travaglio, allo scopo di poter controbattere alle accuse rivoltegli, giudicate da Grasso “infamanti”.

La richiesta di confronto di Grasso ha meravigliato Travaglio, che si è mostrato molto stupito di essere accusato di aver rivolto accuse infamanti.

La meraviglia manifestata da Travaglio nasce dal fatto che questo nuovo Savonarola considera le sue affermazioni come narrazioni di fatti e non, come spesso invece accade, espressioni di sue personali opinioni, e come tali prive dell’inconfutabilità che caratterizza un fatto realmente tale.

Un fatto è tale non perché qualcuno dice che lo sia ma perché, sottoposto a verifiche, si dimostra tale.

Affermare, per esempio, come ha fatto Travaglio nel corso della puntata di “Servizio Pubblico” della scorsa settimana, che Grasso “ha ottenuto addirittura tre leggi fatte dal centro destra per far fuori Caselli“, facendo così intendere a chi ascoltava che quelle tre leggi sarebbero state chieste da Grasso (si ottiene qualcosa che si chiede), significa rivolgere una grave accusa, non certamente riportare un fatto, come invece Travaglio vuol far credere.

Il fatto, caso mai, è che il governo di centrodestra ha fatto tre leggi (per di più giudicate incostituzionali) allo scopo di far fuori un vero galantuomo come Giancarlo Caselli.

Un’ulteriore conferma del modo di fare giornalismo di Travaglio è offerta dall’articolo pubblicato, con data 27 marzo 2013, sul sito del Fatto Quotidiano, dal titolo “Lunedì Grasso (con bugie)”.

In un pezzo di questo articolo c’è, chiaro, il difetto che caratterizza il modo di fare giornalismo di questo Savonarola dell’informazione italiana.

Vale la pena di riportarlo (è tratto dalla voce “Balla n.2: caso Giuffrè).

“Per evitare “fughe di notizie” che avrebbero messo a repentaglio la vita dei famigliari del neopentito: oltretutto – dice Grasso – “Giuffrè mi aveva parlato di talpe in Procura, che poi abbiamo individuato”. Se ne deduce che Grasso sospettava (senza prove) dei suoi colleghi, e perciò disattese la regola-Falcone della “circolazione delle informazioni” nei pool antimafia.”

Sta proprio in quel “se ne deduce” il virus che troppo spesso caratterizza il modo di fare giornalismo di Travaglio, che tende a fare passare come fatti, cioè come qualcosa di indubitabile, mescolandole con alcuni veri fatti, quelle che sono invece delle sue semplici congetture (dov’è la prova che i sospetti di Grasso riguardavano i suoi colleghi e non invece le persone che avevano accesso negli uffici della Procura?).

I fatti, se sono realmente tali, non essendo opinioni, non hanno paura di essere sottoposti a verifiche (che molti “opinionisti” temono proprio perché, in questo modo, le false opinioni verrebbero smascherate).

P.S. Le indagini hanno dimostrato che le talpe di cui aveva parlato Giuffrè non erano colleghi di Grasso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: