Tag Archives: popolo

Grave errore è quello di considerare il popolo un sistema omogeneo

14 Mar

Poche parole hanno una presa sulle persone, un potere quasi di fascinazione, evocativo di paradisi, come la parola “popolo”, parola magica.

Ma in realtà cosa vuol dire “popolo”?

Ne esistono diverse definizioni, come per esempio “comunità etnicamente omogenea”, “classe sociale più numerosa e meno privilegiata, “massa etnico-politica al livello inferiore e anonimo”, ecc.

Come si vede, non esiste una definizione univoca per questa parola, valida per tutti quelli che ne facciano uso.

Ma, in tutti i casi, uno è l’elemento che la caratterizza: l’omogeneità delle persone che fanno parte di questo insieme.

Ed è proprio qui che sta il problema, è proprio qui che casca l’asino: l’uso di un termine che presuppone omogeneità per indicare qualcosa che omogeneo non è.

Questo paradosso è presente soprattutto nel campo della sinistra politica italiana.

Se c’è infatti una cosa che la sinistra italiana non vede, non concepisce, della quale non si rende conto, è che il popolo non è solo quello di cui loro si sentono gli unici, autentici, titolati a rappresentare.

Non lo capirono nel 1956 (per loro era incomprensibile che quella rivolta in Ungheria potesse essere una rivolta popolare), non lo capirono col Fascismo (hanno sempre negato il largo consenso popolare del regime), non l’hanno mai capito con la criminalità organizzata meridionale (non capiscono, non vedono, che una parte considerevole del popolo meridionale si riconosce nei “valori” che la criminalità organizzata ha fatto propri, proprio per acquisire consenso presso il popolo).

C’è anche da dire che quella di far confusione col popolo non è un’abitudine nuova nella sinistra italiana.

Non lo capirono, per esempio, nel 1857, quando i 300 “giovani e forti” della spedizione di Carlo Pisacane vennero uccisi dal popolo non appena sbarcarono a Sapri, brutalmente uccisi da quello stesso popolo che pensavano insorgesse a loro favore.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: